Progetto Coding


Capire i principi alla base del funzionamento dei sistemi e della tecnologia informatica è importante quanto capire come funzionano l’elettricità o la cellula.


Che cos'è il Coding?

Per “Coding” si intende, in informatica, la stesura di un programma, cioè di una di quelle sequenze di istruzioni che, eseguite da un calcolatore, danno vita alla maggior parte delle meraviglie digitali che usiamo quotidianamente.
Il punto di partenza sarebbe quello di insegnare ai ragazzi alcuni elementi per la programmazione: alla fine della scuola i ragazzi dovrebbero essere in grado, non di usare un computer ma di produrre piccoli programmi come videogiochi o brevi sequenze, sul modello di quanto avviene già in molte scuole straniere, soprattutto anglosassoni.
Il coding è un salto di qualità rispetto ai corsi d’informatica perché introduce i ragazzi al pensiero computazionale, cioè a realizzare un'idea o risolvere un problema facendo leva sulla creatività e sugli strumenti giusti.

Obiettivi del Progetto

- Conoscere ed apprendere i fondamenti della programmazione;
- Sviluppare il ”pensiero computazionale”;
- Acquisire capacità deduttive e di problem solving;
- Saper trasformare un’idea in un progetto (di un’applicazione);
- Applicare i saperi e le conoscenze chiave allo sviluppo software;
- Sperimentare il lavoro di gruppo e lo spirito di condivisione lavorando in team;
- Imparare la gestione del tempo e delle attività e l’uso consapevole dei materiali e degli strumenti;
- Sviluppare la creatività e l’iniziativa personale;
- Favorire e migliorare l’apprendimento della lingua inglese;
- Rendere lo studente consapevole delle possibilità offerte dalle TIC nell’apprendimento collaborativo;

Destinatari del “Progetto Coding”

I destinatari del progetto sono i bambini di scuola IV e V Scuola Primaria e i Ragazzi di I, II, e III Scuola Secondaria di I grado, suddivisi in fasce di livello.

Attività

Produzione di materiali digitali (Applicazioni, videogames, storie animate, ecc) con l’uso di specifici software (Scratch 2.0).